folignonline
Edizione del 08 Dicembre 2019, ultimo aggiornamento alle 00:44:20
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
folignonline
cerca nel sito
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
SERFIN - Annuncio di LAVORO

Stampa articolo

Foligno - Eventi, 04 Agosto 2015 alle 08:59:30

'Foligno: la pietra racconta', una mostra per conoscere la storia della citta' attraverso i suoi edifici

Protagonisti della rassegna, i disegni, gli schizzi e le tavole di Vladimiro Cruciani

Potrà essere visitata fino al prossimo 23 agosto, nella sala dei Giganti di Palazzo Trinci, l'esposizione che racconta le trasformazioni dell'impianto urbano di Foligno e delle sue strutture edilizie più significative, attraverso una raccolta di immagini, planimetrie, disegni e tavole tematiche selezionate dal libro di


 Vladimiro Cruciani "Foligno: la pietra racconta - città come archivio". A venticinque anni dalla pubblicazione del volume di Cruciani, le sue pagine tornano a raccontare la storia della città di Foligno e delle sue strutture più significative. Tavole tematiche, disegni, schizzi, assonometrie, piante, sezioni, prospetti e foto tratte dal libro, raccontano, proprio come un libro da sfogliare, la storia della città di Foligno, il suo sviluppo urbanistico dalle origini ai nostri giorni, attraverso le stratificazioni successive, gli ampliamenti e le testimonianze appartenute a varie epoche, di cui è possibile leggere le vicende. Il volume di Cruciani resta un importante punto di riferimento per chiunque intenda avere una panoramica storica, urbanistica e sociale su Foligno, un archivio ricco di dati da utilizzare come punto di partenza per qualsiasi ulteriore approfondimento e indagine specialistica. Il metodo usato dall'autore è quello di privilegiare il linguaggio grafico, il disegno interpretato attraverso un'analisi tecnica che nasce dall'osservazione diretta delle strutture giunte fino a noi, strutture che sono state alterate nel tempo ma nelle quali è possibile cogliere perfettamente il fluire storico. Il volume è il risultato di un'operazione di lettura e decodificazione della città attraverso il linguaggio della "pietra". Così le pagine e i disegni in esposizione descrivono l'evoluzione storica della città attraverso le trasformazioni planimetriche dell'impianto urbano in un continuo confronto con l'evoluzione del suo tessuto edilizio reinterpretato e reso più leggibile dall'autore. Si ricordano gli orari di apertura del museo cittadino (dal martedì alla domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19). Il biglietto d'ingresso è ridotto e costa 3 euro.

Azienda Modena


Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Marco Post
Axis Italy
Ristorante al Palazzaccio
Sicaf