folignonline
Edizione del 10 Ottobre 2019, ultimo aggiornamento alle 20:30:23
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
folignonline
cerca nel sito
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri

Stampa articolo

Eventi, 21 Agosto 2015 alle 20:23:41

Hispellum 2015, buona la prima, in 2 mila accorrono per la processione sacra

La manifestazione attraverso il racconto di una spellana doc, tra eventi, spettacoli e tante novita'


Michela Verdini

Una bella affluenza ha dato avvio anche quest'anno alla manifestazione Hispellum 2015, manifestazione che riporta la città di Spello indietro nel tempo fino al 336 d.C., quando la città fu riconosciuta dall'Imperatore Costantino la capitale degli Umbri. Oltre 300 figuranti hanno sfilato infatti, di fronte a 2mila


 spettatori tra turisti, visitatori e spellani che hanno seguito il corteo delle Gentes Iulia, Flavia e Flaminia, dei rappresentanti delle città confederate, della LEGIO XII PPF e degli EQUITES LEGIONIS da Piazza della Repubblica fino al Santuario Federale degli Umbri di Villa Fidelia. "Siamo molto soddisfatti della risposta del pubblico, che, nonostante il maltempo, ci fa sempre sentire il suo calore" -afferma Alberto Falcinelli- "ogni anno ci seguono sempre molti affezionati". Lo spettacolo è iniziato con sacrifici e rituali propiziatori a Venere e Giove per l'inizio dei Ludi (giochi) e per la Legione, seguito poi dalla presentazione dimostrativa della LEGIO e degli EQUITES. Anche nella città, si è respirata un'atmosfera tipicamente romana: le Gentes Iulia, Flavia e Flaminia hanno trasformato vicoli e piazze della città in Thermopolium, Tabernae, Thermae, Domus e Castra con ricomposizioni di scene di vita, mercati e botteghe. "E' la festa più lunga che abbiamo a Spello" -spiega Alessandra De Luca, 31 anni, Spellana doc- "stiamo cercando di farla crescere sempre di più, all'inizio era solo una cena, ora è molto di più". Alessandra è una dei tanti ragazzi che da anni s'impegna per far crescere la città partecipando in modo attivo a tutte le manifestazioni: "io sfilo da ancella per la Gens Flavia e sono molti i giovani che come me aiutano nell'organizzazione degli eventi" -rivela- "la sartoria propone sempre nuovi abiti, e c'è anche chi lavora mesi e mesi per studiare e realizzare le sceneggiature in legno". Un grande studio quindi, precede la festa, e tutto combacia perfettamente con le tradizioni di un tempo. Oltre alle battaglie dei gladiatori e ai riti delle vestali infatti, quest'anno ci sarà anche un'altra novità: la riproduzione del rito del funerale romano e della cremazione.


La manifestazione proseguirà nei prossimi giorni con un ricco programma: le protagoniste di sabato 22 agosto saranno le gentes. Per la gens Iulia, dalle 17.30 nei giardini di Vallegloria, sarà possibile assistere al giuramento del Legionario e a Riti propiziatori della Legio XXII Primigenia Pia Fidelis, mentre alle 18.15 ai resti dell'Arco di Augusto, ci sarà un rituale propiziatorio Sacrificium, Divus Augustus officiato dalle Flaminicae e alla piazzetta della Loggia alle 20.45 andrà in scena il "Miles glorosius" di Plauto a cura di Carla Ponti - compagnia teatrale La piazzetta in collaborazione con il gruppo MAI SILENZIO. Per la gens Flaminia, alle 21.15 da Porta Consolare ci sarà il rituale del Fuoco e delle Vestali, mentre per la gens Flavia alle 21.45 nella domus-cortile di Sant'Andrea è in programma la celebrazione di un funerale nell'antica Roma e alle 22.30 il rito della cremazione. Domenica 23 agosto alle 9.00 con partenza da Fonte Bulgarella, con una visita guidata si potrà andare alla scoperta dell'Acquedotto romano e all'Abbeveratoio dell'Asino la gens Iulia riprodurrà il rito delle acque e purificazione dei campi. La visita in costume sarà curata da Sistema Museo. Il momento conclusivo della manifestazione sarà ricco di emozioni: alle 17.00 da piazza della Repubblica partirà il corteo delle gentes per arrivare all'arena dei giochi in via della Liberazione e dove si svolgeranno la gara della corsa delle bighe e di tiro alla fune e la lotta greco-romana (curata dagli atleti del Judo kodakan samurai Spello) i cui punteggi contribuiranno a stabilire i vincitori del palio HISPELLVM 2015 realizzato dal maestro Massimo Botti. Alle ore 18.00 nella piazzetta della Loggia è in programma l'Aulularia di Plauto del Progetto teatro italiano (con replica alle 19.00).


 

Azienda Modena


Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Marco Post
Sicaf
Ristorante al Palazzaccio
Axis Italy