folignonline
Edizione del 18 Agosto 2017, ultimo aggiornamento alle 22:05:54
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Adcomm
folignonline
Punto Salute Foligno
cerca nel sito
Aldo Moretti S.r.l.
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Valle di Fiordimonte

Condividi l'articolo:


Politica, 17 Aprile 2017 alle 12:16:29

Governo partecipativo, sperimentazione al via a Sant'Eraclio

Proposte elaborate da cittadini e associazioni per valorizzare situazioni e risolvere criticita'. Collaborazione con l'Universita' di Perugia

L'Amministrazione comunale di Foligno, d'intesa con il Dipartimento di Scienze Politiche dell'Università di Perugia, sta portando avanti una sperimentazione di "Governo Partecipativo" a Sant'Eraclio.


Ne dà notizia l'assessore Elia Sigismondi ricordando che "esperienze simili, con la formula del Bilancio partecipativo, hanno conosciuto una stagione di sviluppo negli ultimi decenni del ‘900, salvo poi declinare in Italia a causa delle ristrettezze della finanza degli enti locali. Il Comune di Foligno ha inteso rilanciare in forma nuova, e per molti versi d'avanguardia, la scommessa della partecipazione dei cittadini al governo della cosa pubblica".


A Sant'Eraclio la sperimentazione è partita lunedì 20 marzo al Centro Giovani tramite un incontro informale tra lo stesso Sigismondi, i ricercatori dell'Università di Perugia coordinati dal professor Roberto Segatori ed i rappresentanti delle associazioni locali per la presentazione del progetto e l'invito rivolto ad ogni associazione di predisporre proposte relative alle opportunità potenziali del quartiere da valorizzare e alle situazioni percepite come critiche, corredate da concrete ipotesi di intervento e di soluzione.


"L'esperimento proseguirà ora con le seguenti tappe: mercoledì 19 aprile alle ore 21, sempre al Centro Giovani di Sant'Eraclio, messo a disposizione da mons. Luigi Filippucci, avrà luogo il Forum delle associazioni e degli enti della zona, in cui ogni associazione illustrerà le proposte elaborate - afferma l'assessore - e tutti insieme si cercherà di pervenire ad una formulazione unitaria di quelle simili. Successivamente, tra la fine di aprile e il mese di maggio, le proposte verranno vagliate dagli uffici comunali in termini di pertinenza (quali aspetti sono di competenza del Comune e quali di altri Enti) e di fattibilità.


Infine, tra la fine di maggio e i primi di giugno, le proposte così vagliate verranno sottoposte all'assemblea plenaria di tutti i cittadini del quartiere per il relativo esame, l'indicazione di eventuali integrazioni su aspetti non considerati, il chiarimento delle competenze istituzionali ed il pronunciamento sulle priorità da affrontare.


I compiti dei ricercatori dell'Università di Perugia sono di tre tipi: garantire come soggetto terzo il rispetto della metodologia da seguire (nella fasi di cui sopra va assicurato il protagonismo delle associazioni e dei cittadini rispetto al ruolo di amministratori e politici), offrire analisi di supporto di taglio demografico, urbanistico e sociale, raccogliere e sistemare il materiale prodotto e consegnarlo entro giugno agli organi decisionali del Comune di Foligno, cui spetta la decisione finale sulle risposte da fornire.


Nel caso di un esito positivo di tutto il processo, l'Amministrazione comunale ha manifestato l'intento di riprodurre l'esperienza in altre zone del Comune".


 


 

Condividi l'articolo:

affitto e vendita case
Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Sicaf
Principe
Maison del Celiaco
Vus Com
Aldo Moretti S.r.l.