folignonline
Edizione del 20 Settembre 2017, ultimo aggiornamento alle 00:00:19
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Adcomm
folignonline
Punto Salute Foligno
cerca nel sito
Primi d'Italia
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Aldo Moretti S.r.l.
Valle di Fiordimonte

Condividi l'articolo:


Ambiente e Territorio, 19 Maggio 2017 alle 13:08:20

Nemetria, il presidente Mattarella: 'Grande intuizione quella di collegare il rapporto tra etica ed economia con le comunita' locali'

Giornata storica per Foligno e Spello per la visita del Capo dello Stato [Fotogallery]

Città un po' "freddina" quella che ha accolto un presidente della Repubblica "velocissimo" che è entrato di corsa ed è uscito altrettanto velocemente dall'Auditorium dove ha portato il suo saluto e offerto una breve riflessione alla XXV Conferenza organizzata da Nemetria e dal titolo "Le comunità locali, investimenti e ridestribuzione".


Transenne e forze di polizia ovunque, per "blindare" la presenza di Mattarella. Poche  le persone che erano venute a vedere il presidente, sistemate dietro le transenne e che hanno potuto scorgere la carica n.1 dello Stato dai vetri dell'automobile blindata. L'interno dell'Auditorium era strapieno di imprenditori, ospiti, autorità politiche, religiose e militari. Una giornata storica per Foligno e per la vicina Spello, quest'ultima, infatti, ha visto la presenza del presidente in visita ai Mosaici di Sant'Anna.


Mattarella è stato accolto dal sindaco di Foligno Nando Mismetti e, prima di entrare, ha salutato un gruppo di bambini che lo attendeva. Il presidente è salito sul palco ed ha preso la parola, spendendo parole di apprezzamento per Foligno, definita "splendida e dinamica città".


"Oggi viviamo un doppio appuntamento, i trenta anni di Nemetria ed i venticinque di Etica ed Economia. Collegare Etica ed Economia alle comunità locali è stata una grande intuizione di Leonello Radi" ha detto il Presidente della Repubblica intervenendo alla venticinquesima edizione di Nemetria, all'Auditorium San Domenico di Foligno, una visita istituzionale che resterà nella storia della città e dell'Umbria intera.


Una presenza, quella del Capo dello Stato, fortemente voluta dal presidente del Censis e di Nemetria, Giuseppe De Rita e che - ha fatto sapere la segretaria generale Laura Radi - "il Presidente Mattarella ha accolto con entusiasmo".


"Il rapporto tra Etica ed Economia non si può esaurire in semplici regole da rispettare - ha rilevato il Capo dello Stato dal palco di Nemetria - ma, se viene assunto come criterio connaturale per la vita delle comunità locali, ecco che il rispetto di questo collegamento è molto più efficace, proprio perché vissuto come spontaneo. Le comunità locali possono essere delle portatrici del vincolo tra l'Etica e l'Economia".


"L'importanza di questo vincolo tra etica ed economia, va esteso al tessuto vivo del Paese, ed è testimoniata dalla crisi del 2008 - ha aggiunto il Presidente Mattarella - provocata da distorsioni di comportamenti ed anche dalla cinica indifferenza rispetto a queste distorsioni. Il collegamento tra etica, economia e comunità locali è opportuno anche per il dinamismo propulsivo che esprimono." 


Il Capo dello Stato è giunto all'Auditorium San Domenico di Foligno alle 9 puntuali, come previsto dal cerimoniale, ed è stato ricevuto dalla presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini, il sindaco di Foligno e Presidente della Provincia di Perugia Nando Mismetti, il presidente di Nemetria Giuseppe De Rita e la segretaria generale Laura Radi. Al Presidente è stato consegnato un piatto in ceramica con lo insegne della Città di Foligno, ed ha poi firmato il Libro della Città.


La presidente della Regione dell'Umbria, Catiuscia Marini, nel suo intervento in apertura dei lavori, rivolgendosi al Presidente della Repubblica ha sottolineato il "grandissimo onore di averla qui oggi con noi, a Foligno ed in Umbria, in occasione del venticinquennale di ‘Etica ed Economia'. Considero un onore portare il saluto della Regione in questa importante giornata di studio e di farlo nel ricordo e nella memoria di chi ha voluto Nemetria e le giornate di ‘Etica ed Economia': Leonello Radi. Una storia, un presente ed una visione che parla al domani con la forza dei luoghi in cui i valori etici e morali sono parte costitutiva del capitale sociale di questa città, Foligno, e di tutta l'Umbria".


Il sindaco Nando Mismetti ha sottolineato l'importanza e di "poter avere un'idea di sviluppo che risponda a milioni di persone, per poter ridare a loro dignità". Il primo cittadino folignate ha invitato il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella alle manifestazioni ufficiali che saranno organizzate a Foligno in occasione del ventennale del terremoto del 1997che flagellò l'Umbria, sottolineando come sia stata portata avanti una ricostruzione di qualità.


"Siamo pienamente soddisfatti per la splendida riuscita dell'evento e ringrazio, a nome mio e di Nemtria - dichiara la segretaria generale Laura Radi - il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, e tutti i relatori intervenuti, per le parole di elogio che hanno riservato a Nemetria, e per gli omaggi che hanno voluto rivolgere a mio padre Leonello Radi".


Quindi il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, è arrivato Spello per una visita ai mosaici della Villa Romana, in località Sant'Anna. il Capo dello Stato è stato accolto dal sindaco Moreno Landrini, (di nuovo) dalla presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini, dalla vice presidente della Camera dei Deputati Marina Sereni, dal prefetto di Perugia Raffaele Cannizzaro e dalla Soprintendente per archeologia, belle arti e paesaggio dell'Umbria Marica Mercalli, è stato salutato anche dagli alunni dell'Istituto Comprensivo Ferraris. Speciale infiorata realizzata per salutare il presidente , bandiere sui balcini e anche uno striscione con scritto "Benvenuto Presidente".


Un'opera del valore di oltre 2 milioni di euro, 13 mesi di lavoro per più di 100 maestranze, tra tecnici, archeologi e restauratori. Un complesso di 1500 mq costruito dalla Imaco Spa, pmi del Lazio che opera nel settore delle costruzioni generali, insieme ad altre imprese italiane, tra cui Aermec S.p.A., Test Energia S.r.l., B.r.s. S.r.l.


Un polo museale progettato per conservare e rendere fruibile il sito archeologico della Domus Romana di Sant'Anna, a Spello. Una struttura interamente coibentata in lana di legno vegetale, muri di calcestruzzo pigmentato costruiti in opera e trattati con prodotti speciali al fine di ottenere effetti architettonici di grande finitura, utilizzo di materiali ecologici tra cui il tetto in legno lamellare, coperture in tetto-giardino, un impianto fotovoltaico autonomo, uno dei primi in Italia con accumulo in batterie al litio. I lavori per la realizzazione del complesso museale hanno comportato anche la riqualificazione dell'area adiacente, strategica per il centro storico del piccolo comune umbro.


"È stata una sfida importante per la nostra azienda, un lavoro complesso, intervallato da fermi cantiere obbligati dai ritrovamenti archeologici che venivano alla luce, che ha spesso richiesto l'esecuzione di opere di particolare difficoltà architettonica, sommata alla necessità di preservare il sito, soprattutto gli ambienti e i mosaici", spiega Alessio Rossi, presidente Imaco Spa e neo presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria. "Oggi sono orgoglioso del lavoro che abbiamo fatto tutti insieme, orgoglioso, da italiano, che il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, abbia ancora una volta ammirato la qualità e la capacità di lavoro delle nostre piccole imprese e lo slancio e la voglia di fare dei Giovani Imprenditori che credono in questo Paese e nelle sue enormi potenzialità", conclude il presidente Rossi.


 


 

Condividi l'articolo:

affitto e vendita case

FOTOGALLERY

nemetria
nemetria
nemetria
nemetria
nemetria
nemetria mismetti marini
Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Vus Com
Principe
Aldo Moretti S.r.l.
Primi d'Italia
Maison del Celiaco
Sicaf