folignonline
Edizione del 17 Luglio 2018, ultimo aggiornamento alle 17:31:25
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
folignonline
cerca nel sito
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri

Stampa articolo

Politica, 16 Ottobre 2017 alle 16:54:01

Il Pd perde i pezzi, Vincenzo Falasca: 'Non rinnovo la mia adesione al partito: me ne vado per asfissia'

Il consigliere ha comunicato la sua decisione alla vigilia dell'assemblea programmatica e dei Congressi. 'Continuero'' a sostenere l'Amministrazione'

Nella settimana decisiva per il Partito Democratico di Foligno che vede lo svolgimento dell'Assemblea Programmatica e dei Congressi dei suoi sette Circoli ecco che il Pd perde i pezzi: Vincenzo Falasca ha comunicato alla segreteria del Partito Democratico ed ai membri del Gruppo Consiliare e di Giunta la sua intenzione di non rinnovare l'adesione al Partito.


La nota inviata dal consigliere comunale del Pd a segreteria e gruppo consiliare


"Si è trattata di una decisione a lungo ponderata, fatta con sofferenza e dispiacere, ma con la consapevolezza che oramai non fosse più 'il mio' partito, quello per il quale ho sempre lavorato, nonostante tutto, con passione, dedizione e spirito di servizio. Vado via per asfissia".


Perché mi manca l'aria in un partito che a livello nazionale festeggia il decennale consapevole e quasi orgoglioso del fatto che dello spirito originario che ci mosse nella scelta di costituire il PD non c'è più niente, dopo una mutazione genetica che, in alcuni settori, rende sempre più sfumate le differenze con le politiche del centro-destra, con il quale, tra l'altro, si appresta a stringere un abbraccio mortale per il Paese.
Perché mi manca l'aria in un partito locale, preda di signorotti, capibastone e vassalli che hanno smarrito il senso di una idealità condivisa e di una comunità partecipata, dove le scelte, fatte non si sa dove e da chi, vengono semplicemente ratificate da gruppi ristretti che hanno solo il compito e forse la colpa di dare a queste una finta legittimazione.
Perché mi manca l'aria in una Amministrazione con molti meriti ed alcune mancanze, ma le cui enormi potenzialità sono soffocate e umiliate dai particolarismi autoreferenziali e talvolta interessati di alcuni, dove la progettualità, l'apertura al dialogo ed al confronto, l'attivismo vengono viste con diffidenza ed ostilità, fino a subire ostacoli, attacchi e prepotenze.
E quando manca l'aria non si può lavorare con slancio e nemmeno ragionare con lucidità e con una visione di ampio respiro.
Per tutto questo ho scelto di contribuire a dare volto e voce al disagio ed alla indignazione dei molti e delle molte che in questi anni e in questi giorni, silenziosamente, hanno lasciato il Partito Democratico, non iscrivendosi più, non votandolo più ed allontanandosi dalla partecipazione attiva.
Lo sforzo dei prossimi mesi sarà quello di ricomporre relazioni, rapporti e progetti, per riaprire un confronto nella Città e per la Città, così come avverrà a scala nazionale: ricostruire uno spazio di Centrosinistra che superi le passate frammentazioni e l'autoreferenzialità del PD, recuperando una visione strategica per il futuro.
Lo farò sostenendo ogni sforzo dell'Amministrazione volto a superare le attuali criticità e che isoli i comportamenti inadeguati, con la lealtà e la correttezza che mi ha sempre contraddistinto ed allo stesso tempo rilanciando insieme ad altri ed altre una progettualità ed un attivismo politico di cui, sono convinto, la nostra comunità ha estremamente bisogno.


Assemblea programmatica e congressi. 
Martedì 17 ottobre alle ore 15 presso "la Locanda della Rosa" del Rione Ammanniti si svolgeranno i lavori di quattro tavoli tematici che hanno l'obiettivo di iniziare un percorso per progettare la Foligno del futuro.


"La nostra città è da sempre ben amministrata - dice la segretaria del Pd, Patrizia Epifani - ottimamente ricostruita dagli interventi post sisma del 1997, inserita nei Progetti europei, ma i vecchi paradigmi dello sviluppo (conti in ordine, tassazione contenuta, attenzione al lavoro...) non bastano più. I cambiamenti degli ultimi anni sono tanti e complessi che necessariamente ci pongono di fronte a nuove scelte più coraggiose e a nuovi approcci più innovativi".


"I tavoli, aperti a tutti i cittadini affronteranno in maniera specifica le tematiche della conoscenza, dell'inclusione, della dinamicità e innovazione, della sostenibilità.
Le conclusioni della giornata saranno affidate al Segretario regionale del PD, Giacomo Leonelli e al sindaco di Prato, Matteo Biffoni".


"Il dibattito che nascerà nella Conferenza sarà propedeutico ai Congressi dei Circoli che si svolgeranno da giovedì 19 a domenica 22 ottobre. Previsti anche il rinnovo degli organismi direttivi dei Circolo stessi e l'elezione dei delegati che comporranno l'Assemblea Comunale e Provinciale del PD.
Mi auguro che questi appuntamenti sappiano contribuire alla costruzione di una Città e di un Paese più forti, più solidi e più equi e più aperti all'Europa".


 

Trattoliva Ristorante // Campello sul Clitunno


Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Vus Com
Sicaf
Principe