folignonline
Edizione del 22 Novembre 2017, ultimo aggiornamento alle 22:54:24
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Adcomm
folignonline
Punto Salute Foligno
cerca nel sito
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Aldo Moretti S.r.l.
Valle di Fiordimonte

Condividi l'articolo:


Cronaca, 04 Novembre 2017 alle 14:13:26

La societa' del Foligno calcio denuncia Stefania Filipponi

Il Presidente Tofi: 'Ha detto cose false sulla questione della Polisportiva Fulginium e noi intendiamo tutelare la nostra immagine'

Una conferenza stammpa indetta dai vertici della società del Foligno Calcio in merito alle mozione presentata nel Consiglio Comunale del 31 ottobre dal Consigliere Stefania Filipponi di "Impegno Civile" e riportata da alcuni organi di stampa. Una mozione per spiegare, una volat per tutte come stannoi fatti e per far presente che la societa' intende denunciare Impegno civile per le dichiarazioni rilasciate dalla Filipponi.


«La conferenza  - spiega il èresidente Guido Tofi - è stata convocata in seguito a una notizia apparsa su un quotidiano il 1 novembre riguardante la fidejussione concessa alla Polisportiva Nuova Fulginium (ora Foligno Calcio A.S.D., ndr.) da parte del Comune di Foligno. Le cose stanno così. Nel 2010 il Consiglio della Società, di cui facevo parte, decise di realizzare il campo in erba sintetica presso gli impianti di Corvia. Per fare ciò, abbiamo chiesto la possibilità di accedere a un finanziamento pubblico concesso dal Credito Sportivo: il progetto fu ritenuto valido e l'iter si concluse in maniera positiva. Per l'erogazione del mutuo la condizione sine qua non era che ci fosse una convenzione tra il Comune di Foligno, propretario dell'area, e la Società che andava a farsi carico materialmente del mutuo per tutta la sua durata, di 15 anni, e che ci fosse una fidejussione da parte del Comune di Foligno. Questo è il quadro di riferimento".


"Questa pratica, inoltre, è stata applicata anche per altre situazioni e realtà sportive cittadine. In sostanza la Nuova Fulginium si accollò un mutuo di circa 400mila euro che è stato finora regolarmente pagato. Finiti il mutuo e la concessione, il bene rimane di proprietà del Comune di Foligno, che dal punto di vista patrimoniale ha un ritorno. Sul giornale uscito il 1 novembre il Consigliere Comunale Stefania Filipponi torna sulla questione, per l'ennesima volta, facendo però due affermazioni entrambe errate. La prima, che quando il Comune di Foligno ha deciso di approvare la fidejussione, all'interno della Nuova Fulginium c'era un Consigliere Comunale (il Presidente specifica il nome di Salvatore Stella, ndr.) che ricopriva un ruolo apicale nella Società. Ebbene non è così: il Comune ha deliberato l'approvazione della fidejussione il 15/09/2010 e Stella fu presidente fino al 27/04/2010; dal 28/04/2010 alla presidenza della Nuova Fulginium c'era Sergio Villa, sotto cui è partito il progetto. Stella era un semplice consigliere della Società. La seconda affermazione, molto pù seria, della Filipponi riguarda il fatto che al 15 settembre 2017 risulterebbe che il mutuo sarebbe insoluto per una cifra di 19mila euro. Notizia completamente falsa, perché l'ultima rata del mutuo in scadenza, pari a 16.835,39 €, è stata pagata il giorno 04/08/2017".


Ed ancora. "Al 15 settembre non avevamo alcun tipo di debito con nessuno. Ovviamente va specificato che con la trasformazione da Nuova Fulginium a Foligno Calcio A.S.D., adesso il mutuo è a carico di quest'ultima per continuità. Ciò detto, visto che noi stiamo mettendo faccia, tempo e soldi per ricostruire l'immagine della Società e stiamo facendo notevoli sacrifici per riaccreditarci con la gente e le imprese, notizie come questa ci danneggiano notevolmente. Abbiamo pensato che ognuno si debba assumere le proprie responsabilità quando si afferma qualcosa: per questo abbiamo deciso di agire per vie legali per tutelare l'immagine della Società Foligno Calcio A.S.D. in tutte le sedi competenti".


Anche i vice presidenti Lorenzo Battisti e Gianpiero Fusaro sono intervenuti, sottolineando come sia stato creato un "falso allarme, completamente immotivato, nella gente e negli sponsor, oltre che a livello personale. Bastava approfondire meglio le cose, così ci fa pensare che ci sia malafede. Avevamo già dato spiegazioni in merito più volte, i problemi da trattare in Consiglio Comunale dovrebbero essere altri".


 


 

Condividi l'articolo:

affitto e vendita case
Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Principe
Sicaf
Vus Com
Aldo Moretti S.r.l.
Maison del Celiaco
Gabetti Immobiliare