folignonline
Edizione del 22 Giugno 2018, ultimo aggiornamento alle 18:42:11
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
folignonline
cerca nel sito
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri

Stampa articolo

Cronaca, 12 Gennaio 2018 alle 16:40:31

Furto a casa di Roberta Salvati, il suo appello: 'Tenetevi tutto ma ridatemi i due anelli di mia madre, sono gli ultimi suoi ricordi'

Ladri nell'abitazione della ragazza folignate che ha lottato e vinto contro il cancro e che ha raccontato la sua esperienza in un libro [Fotogallery]

"La vita mi mette ancora una volta a dura prova. Oggi pomeriggio sono entrati i ladri a casa mia.
Sono passati dal finestrone della cucina, hanno portato via tutto. Soldi, gli ultimi ricordi di mia madre. I suoi anelli.  Hanno lasciato la mia casa tutta sotto sopra. Non ho parole. Chissà cosa ho da scontare con questa vita. Chissà. Chiunque avesse visto qualcosa vi prego ditemelo. Erano gli ultimi ricordi di mia madre. Non mi importa niente dei soldi, del casino, dello shock che ho avuto rientrando. Però questi due anelli per me avevano tanto valore. Erano un legame con mia madre. Erano suoi e li regalo' a me pochi giorni prima di lasciarmi per sempre".


Inizia così lo straziante appello che la giovane folignate Roberta Salvati, la blogger che ha sconfitto il tumore ed ha raccontato la sua storia e quella di sua madre, anche lei malata di cancro che, purtoppo non ce l'ha fatta, ha pubblicato sul suo profilo facebook.


"Non so se chi è entrato a casa mia leggerà mai questo post che sto scrivendo, non so se qualcuno di voi si troverà mai a comprarli da qualche 'compro oro'.
Però vi prego ridatemeli. Fatemeli ritrovare. Tenetevi tutto. Non mi frega niente ma questi due anelli erano i ricordi tangibili che mi restavano della mia mamma".


A Roberta Salvati era stato diagnosticato un tumore, il linfoma di Hodgkin. Sulla sua seguitissima pagina Facebook "DajeRobs" ha raccontato tutto ciò che ha vissuto e, col male che se n'è andato ma anche il vuoto per la perdita della mamma (sempre a causa di un tumore), ha pubblicato il libro "Tu con me" per sostenere i malati


"Grazie al web - aveva raccontato nelle sue tante interviste - ci si può rapportare con persone che si trovano dall'altra parte del mondo, urlare il proprio dolore per avere delle risposte. Una mamma disperata che perde il proprio figlio ricorre al web per cercare di fare qualcosa per gli altri bambini: così sarà come salvare ogni volta anche il proprio piccolo. L'unione fa la forza, io non ci vedo egocentrismo: l'egocentrismo, semmai, sono i selfie che si fanno quando si sta bene".


Una ragazza che ha detto: "Sono nata due volte". "Il 20 ottobre 2015  - aveva detto - ho ricevuto la diagnosi del linfoma di Hodgkin, mentre il 30 agosto 2016 mi hanno comunicato che era in remissione. Da quel momento ho una nuova consapevolezza. Prima della malattia avevo tutto: il lavoro, la laurea, progetti di convivenza con il mio fidanzato. Poi sono arrivate due croci: la mia malattia e quella di mia madre, che non ce l'ha fatta. Nei mesi in cui ho combattuto il tumore ho apprezzato ogni singolo dettaglio: i sorrisi, una stretta di mano, uno sguardo. Avevo paura di perdere tutto. Ora ho una percezione diversa e vorrei che gli altri capiscano che non serve avere un tumore per apprezzare la vita".


 


 

Trattoliva Ristorante // Campello sul Clitunno


Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Sicaf
Vus Com
Principe