folignonline
Edizione del 14 Dicembre 2018, ultimo aggiornamento alle 17:33:12
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
folignonline
cerca nel sito

Stampa articolo

Cronaca, 29 Gennaio 2018 alle 21:44:01

Opere pubbliche: rattoppo buche, nuovi edifici scolastici, pali della luce intelligenti e rotatorie. Ecco le novita'

Dal 2014 al 2020, sono 45 i milioni di investimenti per il comune di Foligno

Con 45 milioni di investimenti, dal 2014 fino al 2020, molte opere stanno cambiando e muteranno Foligno, a partire dalla riqualificazione - ma anche dalla costruzione - di istituti scolastici al piano di "rattoppo buche" che interesseranno l'intero territorio comunale, ed anche pali intelligenti e rotatorie. E' quanto emerso dal bilancio dell'attività svolta dall'area lavori pubblici del Comune di Foligno, illustrato  da amministratori e tecnici.


Asfalti nuovi e "rattoppi". Diversi i progetti definiti ed eseguiti e numerosi quelli in cantiere. Dal mese di marzo sarà in funzione un servizio di ‘rattoppo buche' attivo quotidianamente con una ditta incaricata di fare il monitoraggio della situazione. Contemporaneamente verranno riasfaltate diverse strade. Verrà ripristinata e migliorata la segnaletica orizzontale e della cura del verde pubblico, assegnato ad una ditta esterna specializzata nel settore.


Scuola Carducci ed edilizia scolastica. Per quanto riguarda la scuola Carducci, i lavori di ricostruzione dovrebbero partire alla fine di febbraio con qualche mese di ritardo sulla tabella di marcia. Per la scuola media Carducci, nel dettaglio sono a disposizione risorse per 4 milioni di euro da stanziamenti statali; 118mila dal Comune di Foligno per l'adeguamento degli asili nido comunali; per la materna di Scafali e Corvia 30mila euro di fondi comunali; 2milioni e 400mila euro per la scuola Piermarini dal Governo; doppio stanziamento per la scuola materna di San Giovanni Profiamma con 270mila dal Governo e 400mila euro dall'amministrazione comunale. 4milioni e mezzo per la sistemazione della scuola Santa Caterina e ben 5.300mila euro sempre da risorse nazionali sono a disposizione nell'ambito del Piano Città. Il tutto, come detto, per complessivi 20 milioni e mezzo.


Arrivano i "pali" intelligenti. Nel 2018, tra l'altro, saranno collocati i cosiddetti ‘pali intelligenti' per garantire l'illuminazione adeguata in alcune arterie cittadine: viale Arcamone; viale Firenze, via Piave, via Nazario Sauro, viale Roma, viale Cesare Battisti, viale IV Novembre, viale Mezzetti, via Tagliamento, via XVI giugno, via Vasari, via Manini, via dei Mille, via Fiamenga, via Fratelli Bandiera, viale Ottaviani, via Filzi e via Santocchia.


Palestre e nuovi impianti. Previsti investimenti per oltre due milioni di euro. Trecentomila per riqualificare la palestra di via Nazario Sauro, 140mila per sistemare la gradinata dello stadio Blasone, 65mila per rifare il controsoffitto della piscina coperta e 60mila per la pista di pattinaggio a Sportella Marini. Ci sono 65mila euro per la ripavimentaziopne della scuola media Gentile. Poi verrà risistemata la rete fognaria e l'illuminazione del ciclodromo di Corvia (30mila euro). Tra le novità l'idea di realizzare un impianto di Paddle, una sorta di tennis, che però prevede l'utilizzo di racchette più piccole con forellini, con una pallina più soffice ed un campo che è meno della metà di quello usato dai tennisti.


Centri sociali e piste ciclabili. Tra gli altri interventi previsti ci sono quelli per i centri sociali (250mila euro per il centro sociale di Maceratola, 130mila per il centro civico Don Giuseppe Cavaterra e centro civico di Perticani in collaborazione con la parrocchia) e le piste ciclabili di via Santocchia, via Gran Sasso, via Innamorati, via Fiamenga, viale Firenze tratto Paciana, via Fiamenga - Tronca, via Arcamone, via Fratelli Bandiera, via Grumelli e le opere ciclopedonali di riqualificazione del parcheggio dei Canapè.
Rotatorie.


Rotatorie. Sul fronte della viabilità, vanno in progettazione la rotatoria di San Magno e quella di Ponte Antimo. Per la seconda il progetto verrà affidato a breve, mentre se ne riparlerà non prima del 2019 per quella di San Magno.


Viabilità e Ztl. Entro marzo verrà affidata la progettazione del nuovo piano urbano della mobilità. Una rivisitazione e riallineamento necessari anche per le nuove disposizioni entrate in vigore e per le nuove realtà ciclabili e pedonali già realizzate e in realizzazione. Per quanto riguarda le Ztl ecco che per i "furbetti" dei vicoli scatta il conto alla rovescia: si parla di installare le telecamere anche in uscita. Certo, ancora possono andare tranquilli: probabilmente se ne parlerà nel 2019.


 


 

Trattoliva Ristorante // Campello sul Clitunno


Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Principe
Vus Com