folignonline
Edizione del 22 Ottobre 2018, ultimo aggiornamento alle 14:59:59
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
folignonline
cerca nel sito
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri

Stampa articolo

Cronaca, 13 Aprile 2018 alle 16:58:45

Bagni pubblici, e' sos vandali

I servizi igienici sono sempre oggetti di atti vandalici e incivilta'. Il sindaco: 'Non facciamo in tempo ad aggiustarli che vengono rotti ancora' [Fotogallery]

Vandali e incivilità mettono fuori uso i bagni pubblici ai Canapè e riducono in condizioni critiche i servizi igienici quelli di via Pertichetti, a due passi da piazza della Repubblica. Porte rotte, chiavistelli divelti, water otturati da chiodi, cartacce e pacchetti di sigarette; per non contare siringhe o mozziconi di spinelli: chi la mattina garantrisce la pulizia, la mattina deve farsi il segno della croce alla vista di quello che trova all'interno.


Spesso, quindi, sono chiusi i bagni, come accade ai Canapè da oltre un mese, ma la rioparazione di questi era stata fatta solo due mesi fa. 


Attualmente i bagni dei Canapè (oggetto dell'indignazione dei cittadini quando su Facebook è apparsa la foto di una persona che stava defecando sull'aiuola di un albero nel viale dell'ingresso del Parco) dalla parte degli uomini sono chiusi di nuovo. Come hanno spiegato dal Comune, sono stati oggetto, per l'ennesima volta, di atti vandalici.


"A gennaio erano stati riaperti - ha spiegato il sindaco - ed ora, di nuovo, é stato necessario chiuderli per poterli aggiustare". E la stessa cosa è accaduta al bagno per disabili che si trova all'interno del reparto donne. Insomma, dei 6 bagni, ora solo due ne funzionano.


Ma non solo. Un altro problema, legato indirettamente ai bagni, è quello che riguarda i campetti della parrocchia Santa Maria Infraportas. Manca un pezzo di muro proprio adiacente al bagno degli uomini: il Comune ha recintato l'area per evitare non solo che vengano lanciati oggetti sui campetti parrocchiali, ma che qualcuno si possa introdurre all'interno di questi, saltando di sotto, per poi fumare spinelli, drogarsi o lasciare rifiuti di ogni genere.


"Ma la recinzione che hanno allestito- dicono dalla parrocchia -è stata rotta e, abitualmente, i ragazzi saltano di sotto. La mattina troviamo una montagna di rifiuti e siringhe".


E i bagni di via Pertichetti sono ancora peggiori. Se alle 9 di mattina sono puliti, basta andare già a mezzogiorno per ritrovarli indecenti. Un disagio evidenziato anche dabar e esercizi pubblici della zona che raccolgono le lamentele di turisti e di folignati,


"Hanno divelto e rotto diverse porte - spiega Mattioli - rotto catenacci. Nei water viene gettato di tutto: perfino chiodi. Vengono imbrattati i muri e la mattina la donna delle pulizie trova di tutto: siringhe comprese. Poco tempo fa hanno appiccato pure un incendio".


Insomma, come dicono sindaco e Mattioli, converrebbe quasi chiuderli, dato che non si può di certo mantenere una persona fissa che li possa tenere d'occhio evitando atti vandalici. 


 

Trattoliva Ristorante // Campello sul Clitunno


Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Sicaf
Vus Com
Principe