folignonline
Edizione del 19 Aprile 2018, ultimo aggiornamento alle 14:44:46
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Adcomm
folignonline
Adcomm
cerca nel sito
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
TrattOliva

Stampa articolo

Cronaca, 17 Aprile 2018 alle 08:08:02

Foligno piange il suo 'Mister burger'

Oggi i funerali di Sergio Ferrazza del Green Corner: a lui si deve la nascita del primo Fast food della zona

Oggi l'ultimo saluto a Sergio Ferrazza, mister burger, che  con il suo Green Corner ha portato a Foligno, agli inizi degli '80, il primo Fast food della zona. Generazioni di folignati hanno mangiato i suoi panini e utilizzato il "piccantometro" e fatto due chiacchiere con lui. 


Sergio (anche se il suo vero nome era Domenico) aveva 76 anni, era stato ispettore superiore scelto del Corpo Forestale, era laureato in lettere e lingue, con alle spalle tanti anni di viaggi all'estero.


"Quando lavorava in Forestale, appena aveva un attimo, lo trascorreva al Green Corner - spiega Roberto, uno dei figli - Poi, da quando era andato in pensione, si era dedicato totalmente alla sua attività. Con i clienti aveva un modo tutto particolare di approccio. Intrattenevai clienti anche se si trattava di un piccolo Fast food, riusciva a instaurare un dialogo personale con tutti".


Da 36 anni  (aveva iniziato nell'82 insieme al nipote Peppe Diotallevi) creava panini "su misura", confezionati al momento in base alle richieste e ai gusti dl cliente. "Aveva creato il Quiz burger - continua Roberto Ferrazza -: confezionato in base alle indicazioni dei clienti e al gusto di papà . Poi c'era il Piccantometro, con il quale si sceglieva quanto piccante si volesse il panino".


Ogni attimo libero lo trascorreva al Green Corner, sempre con la sua Maria, con la quale avrebbe festeggiato, il prossimo anno, le nozze d'oro. Invece, la malattia, gli ha permesso, a febbraio, di festeggiare il compleanno e poi, se l'è portato via.


Questo lo scritto di un amico/cliente che racchiude i tanti commenti e frasi che i folignati e non, pensano di lui e di sua moglie Maria.


"Voglio molto bene a Maria e Sergio. Poche e semplici sono le motivazioni: gente per bene, alla mano e mai fuori luogo. Le migliaia di persone che sono cresciute dentro il loro piccolo locale sanno di cosa sto parlando. Sì, proprio il loro piccolo e storico locale è stato, a suo modo, un punto di riferimento per i giovani di Foligno. È stato anche una sorta di vera e propria rivoluzione, perché aprire un Fast Food "americano", in Umbria, nel 1982, significa "aver letto il futuro", anticipare i tempi e abituare il cliente a qualcosa di diverso. Non una cosa scontata, né banale. Sergio è una persona di finissima cultura, con la passione per la Filosofia, per il greco e il latino. Quando andavo al liceo, ogni qualvolta ci beccavamo, mi faceva domande a cui spesso e volentieri non sapevo rispondere, però era divertente mangiare un Chips-Burger e parlare di Platone. È un posto che ho frequentato tantissimo, con piacer e gioia, anche perché i panini erano veramente buonissimi. (Dopo anni di militanza mi ero creato anche un panino personalizzato). Il destino è veramente crudele e i tempi cambiano. Vanno così le cose purtroppo. Probabilmente il Green Corner non riaprirà più, ci legherà però, per sempre, un fortissimo senso di affetto e nostalgia.'La fondamenta della mia casa sono fatte con le patatine, le pareti con gli hamburger e il tetto con gli hot-dog'. 'Chips o Cheese?!'".


I funerali oggi pomeriggio alle ore 16 presso la chiesa di San Michele Arcangelo. Le più sentite conoglianze alla moglie Maria, ai figli Daniele e Roberto, ed a tutti i familiari dalla redazione di Folignonline


Nella foto, Sergio Ferrazza insieme a sua moglie Maria


 


 


 


 


 


 

Trattoliva Ristorante // Campello sul Clitunno


Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Principe
Sicaf
Gabetti Immobiliare
Maison del Celiaco
Vus Com