folignonline
Edizione del 13 Novembre 2018, ultimo aggiornamento alle 22:05:26
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
folignonline
cerca nel sito
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri

Stampa articolo

Cronaca, 10 Settembre 2018 alle 15:09:54

Assunzioni in Comune, i sindacati: 'Non ci sono solo i dirigenti, servono subito altri profili'

La Rsu-Csa batte i pugni: 'Alcuni servizi sono a rischio di stallo'. Dalle richieste delle varie aree comunali mancherebbero 75 unita'

I dirigenti avevano già dato "l'allarme" presentando, ognuno di loro, le richieste di personale necessarie per portare avanti la macchina comunale: una carenza che segna -75 unità. Il Comune ha risposto con l'assunzione (pescando, come vuole la legge, dalle liste di mobilità della pubblica amministrazione) di una decina di unità. Ed allora ecco che la Rsu-Csa del Comune di Foligno mette i puntini sulle "i" e chiede un riequilibrio delle assunzioni: non solo l'assunzione di dirigenti ma anche del personale non dirigenziale, visto che alcuni servizi sono a rischio di stallo".


"L'Ente Comune di Foligno negli ultimi anni - spiega la Rsa-Csa - è stato interessato mediamente da una uscita in quiescenza di circa 20 lavoratori all'anno ed è probabile che questi numeri verranno confermati anche per il 2019, senza che ci sia stata alcuna diminuzione dei servizi erogati. A fronte di questo, per il biennio 2018/2019 per mantenere in efficienza la macchina pubblica, l'Ente ha recentemente pubblicato avvisi di assunzione di 8 profili D e C tramite mobilità esterna".


Una scelta legittima, spiegano, ma che "non ha preso in considerazione anche altre necessità, portando alcuni servizi come quello della reperibilità a rischio di stallo. Il passaggio negli ultimi mesi alla nuova procedura informatica di gestione, ha complicato ulteriormente le cose aumentando i tempi necessari all'aggiornamento del personale in un momento particolarmente delicato di carenza dello stesso".


E qui la critica al Comune sulla sostituzione dei dirigenti ma non degli altri dipendenti che sono andati in pensione. "In questo quadro i livelli occupazionali che sono stati garantiti sono solo quelli del Comparto Dirigenti, dove si è proceduto alla rapida sostituzione degli stessi, nel momento in cui per un motivo od un altro sono venuti a mancare".


"Non possiamo non osservare che in questo momento si è arrivato ad un rapporto di circa 34 dipendenti per ogni dirigente, numeri tra l'altro in continua diminuzione. Comprendiamo la necessità dell'Ente di ridurre la spesa corrente per vincoli di bilancio, tuttavia non possiamo non osservare che la spesa del personale è costituita dalla somma della spesa per il personale ordinario più quella dei dirigenti e non è possibile agire prioritariamente solo sulla prima componente".


Quindi la richiesta al Comune. "Forse - concludono Roberto Antonini e Claudio Ottaviani - arrivato il momento di riequilibrare la situazione anche economica, nel quadro di una complessiva riorganizzazione interna dell'Ente che come Sindacato CSA non possiamo non sollecitare".


 

Trattoliva Ristorante // Campello sul Clitunno


Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Sicaf
Principe
Vus Com