folignonline
Edizione del 20 Luglio 2019, ultimo aggiornamento alle 16:07:47
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
folignonline
cerca nel sito
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri

Stampa articolo

Cronaca, 12 Dicembre 2018 alle 19:21:50

Nasce ufficialmente il gruppo 'Sbandieratori e Musici citta' di Foligno'

Conta 80 soci ed ha anche un suo stemma. La presentazione durante una cena [Fotogallery]

Una cena inaugurale per presentarsi alla città: il gruppo "Sbandieratori e Musici città di Foligno", sta crescendo a dismisura raccogliendo consensi ed adesione e diventando, sempre di più, una vera e propria scuola. Una realtà nata poco più di un anno fa dall'idea di un gruppo di ragazzi spinti dalla stessa passione per la musica e per "l'arte di maneggiar l'insegna".


"La volontà - dicono - è quella di far crescere a Foligno la cultura della bandiera e della figura del musico, per poi magari, in futuro, uscire dal contesto cittadino e portare quest'arte in giro per le piazze di tutta l'Umbria e di tutta la nazione".


Il gruppo attualmente è composto da 3 sezioni: le chiarine, i tamburini e gli sbandieratori. Ad oggi il gruppo conta circa 80 elementi compresi di età dai 5 anni in su. L'intero progetto "Sbandieratori e Musici città di Foligno" è in espansione e sono aperte le iscrizioni a tutti coloro che intendono partecipare e diventare membri attivi di questa realtà.


E' stato creato anche uno stemma ispirato ai vari gonfaloni che si sono susseguiti nei secoli a Foligno. Infatti, i leoni affrontati erano già presenti nello stemma più antico che si conosce della città risalente al tredicesimo secolo, informazione giunta fino a noi grazie all'erudito folignate del seicento Ludovico Jacobilli.


Il Giglio è simbolo di sovranità e potenza, tuttora presente nel gonfalone comunale. Fu inizialmente inserito sopra alcune torri in quello del tredicesimo secolo poi dal 1350 fu collocato all'interno di uno scudo e rappresentava l'armi della città.


"Lo stemma - spiegano - è sormontato da una corona marchionale ed ai lati vi sono due chiarine trombe dal suono acuto usate fino al settecento specialmente nelle musiche militari ora impiegate soprattutto per cerimonie in costumi storici".


Sabato 15 dicembre ci sarà, quindi, la presentazione ufficiale alla città di questa nuova realtà quintanara con una cena presso la chiesa di San Paolo Apostolo in via del Roccolo.


 

Trattoliva Ristorante // Campello sul Clitunno
Azienda Modena


Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Marco Post
Ristorante al Palazzaccio
Sicaf