folignonline
Edizione del 16 Giugno 2019, ultimo aggiornamento alle 02:45:09
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
folignonline
cerca nel sito
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri

Stampa articolo

Politica, 12 Aprile 2019 alle 18:48:30

Elezioni, Tortolini per le prossime elezioni si candida con il centrodestra. Ed il sindaco gli toglie subito l'incarico allo sport

Il consigliere non appoggera' il centrosinistra ma non si dimette.

"Questa legislatura è iniziata con il mal di pancia, continuata con il mal di fegato e sta terminando con un'ulcera in quanto durante questo mandato non mi sono mai sentito adeguatamente valorizzato e supportato".
Sono le parole del consigliere comunale Enrico Tortolini che ha deciso di non appoggiare nelle prossime elezioni il centrosinistra ma di passare a candidarsi fra le fila del centrodestra di Zuccarini, come ha fatto, nei giorni scorsi, anche Lorenzo Schiarea del Movimento per Foligno eletto nel 2014 nella maggioranza.


Ma al contrario di Schiarea, Tortolini, come ha spiegato durante la conferenza, non ha dato, e non darà, le dimissioni da consigliere incaricato allo sport. Incarico che, invece, il sindaco gli ha tolto subito tramite decreto "perché è venuto a mancare il rapporto di fiducia dopo la candidatura all'interno di una lista civica a sostegno di un candidato sindaco con posizioni politiche del tutto inconciliabili con quelle espresse dal sindaco. "Faccio a Tortolini tanti auguri - ha detto inoltre Mismetti - e sono certo che lui, uomo d'onore qual è, abbia già presentato le dimissioni dall'incarico". Cosa che, invece, il consigliere non ha intenzione di fare.


"Non darò le dimissioni - dice - e in Comnsiglio comunale voterò secondo coscienza"- Poi, durante una conferenza stampa spiega il motivo che lo ha portato a questa decisione che, però, era nell'aria da tempo.


"Questo percorso, durato 5 anni, mi ha regalato e mi ha insegnato cose negative e cose positive - ha detto Tortolini - di solito traccio sempre un bilancio e cerco di capire, organizzare e migliorare il futuro cercando di dare sempre il meglio di me. Ritengo dunque che sia giunto il momento di chiarire alcune cose". 


Tortolini ha ricordato che "grazie al mio contributo, la lista civica Foligno Soprattutto è risultata la prima della coalizione, portando al centrosinistra più del 4% dei voti consentendo così al PD di eleggere un ulteriore consigliere comunale. A fronte di tale risultato, e pur essendo il più votato della lista, il sindaco ha ritenuto di conferirmi soltanto il ruolo di Consigliere con incarico di ‘studio e proposte in materia di attività sportive', mantenendo per sé la delega allo sport. Incarico che, ovviamente, non prevede alcun compenso e nemmeno la partecipazione alle riunioni di Giunta rendendo così ancor più gravoso raggiungere risultati concreti".


Il consigliere ha evidenziato come in questo periodo sia stato vicino alle società e associazioni sportive "cercando di risolvere i loro problemi, senza mai sottraendomi a riunioni, inviti, partecipazione a manifestazioni e programmazioni importanti, accompagnate da una grande passione nel rispetto e a beneficio della gente".


"Impegno che ho profuso per la città, per Foligno che è salita più volte agli onori delle cronache ospitando manifestazioni sportive nazionali e internazionali che ci hanno proiettato a ricevere il titolo di ‘Città europea dello sport 2018' di cui sono orgoglioso e fiero perché, per raggiungerlo, sono stato sempre in prima fila, sacrificando tanto tempo a me stesso e alla famiglia. Ringraziamenti e congratulazioni sono arrivati solamente da qualche esponente dell'opposizione".


Tortolini ha anche sottolineato come non abbia mi fatto mancare la presenza in consiglio comunale, ed anzi diventando spesso determinante per l'approvazione di pratiche amministrative importanti. "Per contro, non ho mai sentito il sostegno ed il supporto né da parte della lista nella quale sono stato eletto né da parte del Sindaco. Basti pensare che spesso, in occasione di manifestazioni sportive importanti, non sono stato nemmeno invitato ed a rappresentare l'Amministrazione sono stati chiamati assessori con deleghe che nulla avevano a che vedere con lo sport".


Insomma, bocconi amari da inghiottire come ha spiegato Tortolini, "compensati soltanto dal grande supporto che invece ho sempre ricevuto dagli uffici comunali competenti che mi hanno sempre sostenuto ed aiutato".


E poi l'estromissione alle prossime elezioni. "Mi sarei aspettato, in vista della costruzione della squadra per le prossime elezioni amministrative, di essere chiamato e coinvolto per proseguire il lavoro sin qui svolto. E invece nulla, silenzio assoluto ed assordante. Soltanto una telefonata quando ormai in me era maturata la decisione di non proseguire il rapporto con questo centrosinistra che, al di là dei proclami, altro non rappresenta se non la continuazione di quello passato. La delusione, l'amarezza e la nausea, mi avevano portato inizialmente alla decisione, sofferta, di non ricandidarmi".


E quindi l'avvicinamento al centrodestra. "Invece, incontrando vari esponenti del mondo sportivo folignate, ho ricevuto tanti attestati di stima e l'invito e lo stimolo a proseguire un percorso intrapreso con sacrificio e con passione per cinque anni. Ho poi avuto l'occasione di confrontarmi con il candidato a Sindaco Stefano Zuccarini, di apprezzarne gli obiettivi ed i programmi, specialmente per quanto riguarda lo sviluppo dello sport".


 

Azienda Modena
Trattoliva Ristorante // Campello sul Clitunno


Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Marco Post
Sicaf
Ristorante al Palazzaccio