folignonline
Edizione del 06 Dicembre 2021, ultimo aggiornamento alle 10:01:31
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
folignonline
cerca nel sito

Stampa articolo

Spoleto - Società, 16 Novembre 2021 alle 07:54:35

La delega: quando utilizzarla e come scriverla

Istruzioni per l'uso di uno strumento molto utile per varie necessità

A chiunque potrebbe capitare di non potersi recare personalmente in un ufficio comunale, in posta per il ritiro di una raccomandata o di un pacco. Cosa fare quindi? È possibile chiedere ad una terza persona di adempiere a quel compito, ritirare la raccomanda ad esempio. Affinché ciò sia consentito, però, è necessario scrivere una delega.


In questo caso specifico, quindi, i soggetti coinvolti diventano


 due. Vi è il delegante, ossia il titolare della posizione giuridica che autorizza una terza persona ad agire per suo conto; ed il delegato, la persona estranea al rapporto giuridico del delegante ma che lo sostituisce ed agisce nel suo interesse.


Come scrivere una delega? Compresa l’importanza e l’utilità di questo istituto, ed il rapporto che legherà i due soggetti coinvolti, è opportuno conoscere come scrivere una delega. La delega, strumento che consente di attribuire ad una terza persona poteri decisionali ed operativi, deve avere la forma prevista per l’atto che il rappresentante deve perfezionare affinché possa ritenersi valida. È bene specificare, però, che il delegato deve attenersi all’esecuzione dei compiti determinati e previsti. Non vi è, infatti, possibilità che il delegato possa agire in nome del delegante oltre i limiti imposti dall’atto stesso.


Vi sono dei modelli già preparati e prestampati che possono essere utilizzati per delegare qualcuno. Nel caso, però, in cui non si fosse in possesso di questi, è possibile utilizzare un foglio bianco e compilarlo secondo quanto riportato di seguito. Naturalmente, si tratta di indicazioni generiche.


Nella compilazione della delega è bene prevedere due parti. Nella prima parte devono essere chiaramente indicati i dati anagrafici e le generalità del delegante e, anche, del delegato. Questi devono includere il nome ed il cognome di entrambi i soggetti, il luogo e la data di nascita, l’indirizzo di residenza ed il codice fiscale, oppure la sede legale e la partita Iva in caso di attività e società.


Nella seconda parte dovrà essere indicato l’oggetto della delega; la descrizione dovrà essere specifica e dettagliata, altrimenti, si tratterà di procura generale che è ben diversa dall’atto in analisi.


La delega non deve rispettare particolari ed imprescindibili requisiti di forma. L’importante è che sia scritta e che, soprattutto, contenga la data e la firma autografa del delegante.


Per quanto concerne gli allegati, si dovrà presentare la copia del documento di identità, naturalmente in corso di validità, del delegante. Il delegato, invece, potrà presentare il documento personalmente.


Come avviene il conferimento? L’ordinamento italiano, come già scritto, prevede che un soggetto possa attribuire ad un altro il potere di effettuare alcune operazioni a suo nome e per suo conto. Ciò significa, quindi, che tutti gli atti saranno efficaci e validi, purché il raggio d’azione resti ben definito e rispetti i limiti stessi della delega.


La rappresentanza, pertanto, può rientrare in quattro categorie e classificazioni differenti.


La rappresentanza diretta avviene attraverso la spendita del nome del rappresentato.


La rappresentanza indiretta, invece, prevede che il nominato agisca per conto del soggetto, ma non in suo nome. Quindi, in questo caso gli effetti cadranno sul rappresentante stesso che, successivamente, dovrà trasferirli all’interessato.


La rappresentanza legale è l’istituto dotato di una disciplina giuridica e prevede che un individuo possa liberamente conferire ad un legale rappresentante la possibilità di poterlo difendere in giudizio e, inoltre, di compiere atti in suo nome.


 


 


 


La rappresentanza organica si riferisce agli enti, alle società ed alle persone giuridiche.


 



Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Agos