folignonline
Edizione del 23 Ottobre 2020, ultimo aggiornamento alle 19:22:26
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
folignonline
cerca nel sito
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri

Stampa articolo

Annunci, 14 Marzo 2016 alle 14:26:40

Art Bonus, contributi privati per sostenere il restauro dell'oratorio del Crocifisso e della chiesa di Santa Caterina

Il Comune ha individuato queste due strutture. Si tratta di un credito d'imposta per le erogazioni libere in denaro. Ecco chi potra' intervenire

A Foligno sono stati individuati - da parte del Comune - alcuni beni ed opere da preservare e restaurare grazie al contributo dei privati. Le opere verso cui indirizzare le erogazioni liberali sono l'Oratorio del Crocifisso e la chiesa di Santa Caterina. 


Si tratta in particolare del restauro di due cantorie e dell'organo situato all'interno dell'Oratorio del Crocifisso (30mila euro), una cantoria lignea nella chiesa di Santa Caterina (30mila euro) oltre al restauro degli affreschi del coro e degli apparati decorativi nell'aula principale della stessa chiesa di Santa Caterina (70mila euro).


Si tratta del cosiddetto Art Bonus, un credito d'imposta per le erogazione liberali in denaro a sostegno della cultura e dello spettacolo, finalizzato alla salvaguardia del patrimonio artistico e al rilancio di cultura e turismo.


Chi effettua erogazioni liberali in denaro a favore del patrimonio culturale, come previsto dalla legge, potrà godere di importanti benefici fiscali sotto forma di credito di imposta, da ripartire in 3 quote annuali di pari importo.


Potranno essere indicate altre opere da parte dei singoli cittadini che non fanno parte dell'elenco. Va sottolineato che l'Art Bonus consente quindi di sostenere l'arte e la cultura della propria città in cambio di vantaggi fiscali per il donatore. Le erogazioni liberali possono essere elargite esclusivamente in favore del patrimonio di proprietà pubblica e per interventi di manutenzione, protezione e restauro di beni culturali pubblici.


Sono quindi esclusi dall'art bonus e dal credito di imposta agevolato le erogazioni liberali effettuate in favore di un bene culturale, se questo è di proprietà privata anche senza fini di lucro.


 


 



Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]