folignonline
Edizione del 06 Dicembre 2022, ultimo aggiornamento alle 13:23:16
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
folignonline
cerca nel sito
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri

Stampa articolo

Foligno - Politica, 23 Maggio 2016 alle 22:26:02

Crisi di maggioranza, il sindaco fa la 'conta' e recupera Graziosi e Trombettoni, ma ancora non esclude le dimissioni

Giornata febbrile quella di oggi con incontri e riunioni

Incontri, vertici e riunioni, Nella giornata di oggi il sindaco Mismetti ha cercato di ricucire strappi e trovare così, nella sua maggioranza, i numeri per l'approvazione del bilancio. Tanto da arrivare, prima del consiglio comunale di domani, martedì 24 mggio, a fare la "conta" dei consiglieri che avrebbero votato il bilancio. 


Nel primo pomeriggio conferenza stampa del consigliere del Gruppo misto Elio Graziosi che si è detto disponibile a votare il bilancio senza "accordi sottobanco" e con la promessa di "vigilare  affinchè non ci sia uno spostamento verso il centro".


Graziosi ha ricordato che è uscito dal Pd "perché la linea politica non rispondeva alle mie idee. Ma non sono uscito dalla maggioranza perché voglio continuare a dare il mio apporto ma la politica deve riprendere il suo posto al servizio dei cittadini, in particolare di quelli che hanno meno possibilità, che sono più deboli. Non mi piace questo modo di fare politica con percorsi personali." Graziosi ha fatto il riferimento al fatto che "il sindaco deve avere la mano ferma e non seguire i mal di pancia. Nel 2012 cè stato un precedente con cambiamenti che hanno portato al mutamento della presidenza del Consiglio e della guida della Vus".


Dopo la conferma di Graziosi ecco che è arrivata quella della dimissionaria (ha lasciato l'incarico di coordinamento della prima commissione) Lorella Trombettoni che, dopo un incontro con il sindaco, avrebbe dichiarato il suo vota favorevole al bilancio.


In questo modo, con Graziosi e Trombettoni recuperati, i "numeri" ci sarebbero anche senza il benestare dei tre dissidenti (Lorenzo Schiarea del Movimento per Foligno, Moreno Finamonti del Pd e Roberto Ciancaleoni dei Socialisti). Che hanno ribadito più volte la loro contrarietà nei confronti delle scelte del sindaco. Anche se, nei corridoi di Palazzo, si mormora che per rientrare nei ranghi basterebbe (si fa per dire) la concessione di qualche assessorato. 


Intanto Mismetti, non ha sciolto ancora la prognosi e l'ipotesi delle sue dimissioni, minacciate da qualche giorno, restano ancora in piedi. La notte, di certo, porterà consiglio.


 

Carolina Russo Servizi Immobiliari
Torre del Nera


Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Sicaf